jump to navigation

Chi l’avvisa? 11 febbraio 2009

Posted by ul_fabius in Inadeguatezza, Politica.
trackback

In tempi di crisi bisogna arrangiarsi come meglio si può e il ministro dell’istruzione (protagonista anche di questa delirante intervista) con l’ultima circolare ministeriale prevede che i libri di testo non cambino per almeno cinque anni (sei nella scuola secondaria) e che siano scaricabili da Internet in quanto, a suo dire, l’e-book potrebbe rinnovare la scuola italiana.

A mio dire è una gran puttanata.

Ma se uno li scarica da internet, li scarica aggratis?
e se li scarica aggratis, chi c’ha il libro cartaceo è perchè c’ha il grano?
e se li scarica aggratis poi l’inchiostro per stamparli, chi lo paga?
e se non li stampa, si può portare il portatile in classe?
magari usa il Kindle 2 targato “ministero dell’istruzione”

Annunci

Commenti»

1. dend86 - 11 febbraio 2009

ehehehe…

probabilmente doteranno tutte le scuole di un pc ad alunno

ehehehe

2. krom999 - 11 febbraio 2009

a parte che un libro che non cambia per 5-6 anni voglio proprio vedere. magari fa l’update, c’ha il patch-downloader 😛


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: