jump to navigation

Ennesimo schifo 1 ottobre 2008

Posted by ul_fabius in Attimi di vergogna, Discriminazioni, Eventi, Pregiudizi, Razzismo.
Tags: , , ,
trackback

Chissà cosa pensa il commerciante del post precedente leggendo questa notizia:
Emmanuel Bonsu Foster, 22 anni,  Studente ghanese scambiato per un pusher: picchiato e insultato dai vigili urbani di Parma.
Il ragazzo è stato arrestato durante una retata antidroga nel parco di parma in quanto: «Era appena stato arrestato un pericoloso spacciatore che agiva nel parco con un giro organizzato, alcuni ragazzi gli facevano da palo e tra costoro c’era anche un giovane di colore» secondo la polizia municipale «È stato un fermo di polizia municipale molto movimentato che ha provocato il ferimento di due agenti e, verosimilmente, anche quello del giovane. » il primo agente ha riportato una distorsione al ginocchio, prognosi 20 giorni, il secondo invece una distorsione al polso mentre Emmanuel ha un occhio pesto, una gamba malmessa, diverse lesioni. E una ferita che non si rimargina ma i segni fisici non sono gli unici, c’è altro che forse fa più male e fa pensare: opo averlo insultato durante l’arresto, i vigili sul fascicolo che lo riguarda, a fianco al suo nome non hanno scritto il cognome, ma l’aggettivo «negro». Tanto, a quanto pare, per loro sono tutti uguali.
Il brutto è che la maggior parte degli italiani è pronta a pensarla come l’assessore alla pubblica sicurezza di parma Costantino Monteverdi: «Gli agenti negano di avere scritto quel brutto epiteto, del resto la grafia mi pare piuttosto malferma, ma non voglio andare oltre. Sarà eseguita una perizia calligrafica.»
Sarà così ma intanto

Il Giornale fa notare che la sinistra, com’era prevedibile, ne ha subito approfittato per creare una polemica con la giunta di Parma che è di centrodestra. In fin dei conti così come la legge non è uguale per tutti pure la strumentalizzazione non è uguale per tutti: la destra può permettersi di strumentalizzare, ma se succede qualcosa che la sinistra potrebbe utilizzare per mettere in luce la drammatica situazione attuale si mette in atto una guerra preventiva(GWB insegna) accusandola di strumentalizzazione l’evento prima ancora che venga rilasciata qualsivoglia dichiarazione ufficiale o no.

Annunci

Commenti»

1. Matteo - 2 ottobre 2008

Qui in Svezia hanno un gioco di carte, in cui a ogni mano si decidono i ruoli per quella successiva. Chi vince è il presidente e chi arriva secondo è il vice.
Una volta l’ultimo veniva chiamato con l’equivalente svedese di negro.
Ora che l’immigrazione dei negri è massiccia, il nome del ruolo è diventato “Asshole” (Bucodiculo).
Una delle piccole differenze tra Italia e Svezia.
saluti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: